Errore

Itinerario 3

http://itpeoplegulf.com/layouts/billig/viagra-was-kosten-sie-3d.pdf viagra was kosten sie [sigplus] Critical error: Insufficient file system permissions to create the folder rootrootcacherootpreview.

dall'arco del brugi a piazza garibaldi

Ripreso il cammino e costeggiata la Collegiata troviamo, subito attaccato alla sacrestia, un palazzo con stemma sul portone. In antico vi era la prepositura, cioè una sorta di convitto ove vivevano i religiosi a cui era affidata la Chiesa di Santo Stefano. Oltrepassato il Vicolo del forno incontriamo l'antica sede di una congregazione. Il portalino e le finestre hanno cornici in travertino e sull'architrave della riquadratura di una porta, oggi richiusa, è inciso il motto "Fides" ed una data, 1563. Oltrepassato http://galle.gr/public/pillen/was-kostet-sildenafil-zentiva-3e.pdf was kostet sildenafil zentiva l'arco "del nano" o del Brugi, a ricordo della famiglia che vi abitava in antico, la strada si biforca. A sinistra inizia una rapida salita, l'antica costa di Santo Stefano, mentre a destra si scende verso la parte più antica di Cetona, il Borgo (vedi Itinerario 5). Salendo verso i castello, segnaliamo a destra, prima della curva, l'antico vicolo dell'amore. Giunti quasi in cima alla salita, a sinistra si apre un delizioso cortile. Era la residenza del Capitano Tosoni il cui stemma campeggia ancora nella chiave di volta dell'arco.

La stradina che si diparte a sinistra, http://esbiotech.org/styles/docs/kamagra-100-meinungen-c6.pdf kamagra 100 meinungen Via della Fortezza, era l'accesso alla http://antarcticafilms.com/blogz/mann/wo-kann-man-viagra-kaufen-forum-f9.pdf wo kann man viagra kaufen forum Rocca. Percorrendola si costeggia la cinta mediana di mura della Rocca che dall'alto ci sovrasta. Terminato il breve rettilineo, si raggiunge l'ingresso di un fabbricato a mattoni, il http://ratskeller-waren.de/styles/blog/neue-viagra-ohne-rezept-1d.html neue viagra ohne rezept Corpo di Guardia. L'edificio venne costruito dopo il 1500 innanzi all'antica porta del castello che rimase inglobata nella parete interna destra. Da qui, mediante rampa di accesso, si saliva alla piazza d'armi ed al mastio. In antico il castello era difeso da almeno tre torri, ma gli eventi bellici ed il tempo hanno contribuito a ridurne il numero tanto che oggi ne resta solamente una in pierta, peraltro molto rimaneggiata con l'aggiunta della copertura. Si tratta dell' viagra musterprobe antico mastio coronato da apparato a sporgere con beccatelli e da archetti in pietra e caditoie. Il Castello ed il parco sono attualmente di proprietà privata. Sul lato sinistro del Corpo di Guardia è stato riaperto un tratto dell'antico percorso di ronda. Il panorama che si gode da questa piazzetta è stupendo. Sotto di noi è la Piazza della Collegiata ed alzando gli occhi il Monte Cetona, fino a spaziare con lo sguardo sulle colline laziali ed umbre. In basso si nota l'impianto originale della Chiesa Collegiata e l'arcata rinchiusa nell'arretramento della navata sinistra. A destra scende il camminamento coperto. Lo possiamo seguire con lo sguardo fino al punto in cui è attraversato dalla strada per poi riprendere più in basso, inglobato nelle case.

 

Guardando attentamente la muraglia si notano, nel primo tratto, dei beccatelli che sorreggevano una passarella mobile ed una porta ad arco murata. Probabilmente vi era la possibilità di scendere alla Piazza sottostante. L'interno di questo muro era percorso da una via, con passarelle e scale a chiocciola. Ne sono ancora visibili i resti al limitare destro della piazzetta nel punto in cui il muro è stato tagliato. La piccola porta in basso, con arco in pietra, immetteva in un corpo di guardia. Tornati sui nostri passi, raggiungiamo il percorso principale ed appena voltato l'angolo, ecco apparire "lo stradone", odierna Via Ricasoli ed in antico Via del Mandorlo. La quasi totalità del lato sinistro della strada, è sovrastato dal secondo giro di mura della Rocca mentre il lungo fabbricato a destra, ci testimonia la presenza dell'antico euroapotheke venlo Monastero della Congregazione della Beata Vergine della regola delle Domenicane. La fondazione avvenne nel 1605 grazie al lascito patrimoniale di Antea Cioli. L'ampio portale in travertino che si apre sulla destra ad un livello leggermente più basso della strada, introduce ad un sottostante piazzale. Lo stemma gentilizio impostato sulla chiave di volta è della famiglia Cioli Minutelli. Sotto quest'arco per secoli sono transitati i numerosi carichi di olio, vino, grano e legname che a dorso di mulo e di somaro raggiungevano i magazzini e le cantine del Monastero. Varcato l'arco, si apre il panorama sulla vallata ad est di Cetona ed affacciandosi sui sottostanti orti sono ancora visibili le vasche di raccolta dell'acqua ad uso del Monastero e parte delle alte mura che ne garantivano la clausura. La torretta che invece, pur maneggiata, ancora resiste al limitare degli orti, è una delle poche superstiti appartenente al sistema difensivo del paese. Risaliti sulla via principale si torna a costeggiare il lungo fabbricato al cui piano superiore erano le celle delle monache di clausura. Dopo la soppressione del Monastero avvenuta nel 1809, il fabbricato divenne proprietà di Giovanni Minutelli - Cioli che lo trasformò in abitazione. Successive modifiche frazionarono ulteriormente l'edificio fino allo stato attuale. La lapide posta in alto a circa metà fabbricato ci ricorda la casa natia del Capitano Arnaldo Ulivelli, pioniere del volo aerostatico, colpito da fulmine e perito nel rogo del suo pallone nel corso di una manifestazione per il 2 giugno 1907, festa dello Statuto. Ancora pochi metri, ed ai piedi della discesa s'incontra sulla destra l'antica porta di accesso al Monastero con arco a bugne di travertino. La nuova via che si apre davanti è la Via di San Domenico, detta comunemente "le Monache". Le case che costeggiano la strada, sono per buona parte di impianto successivo al 1600. Percorsa l'intera via, si raggiunge il muretto sovrastante la Costa di Capperoni. Siamo nel luogo ove sorgeva una delle antiche porte di Cetona. Poco o nulla resta del sistema difensivo. Gli avanzi di una torre cilindrica, simile al Rivellino ma più piccolo, sono inglobati nelle muraglie di fondazione delle case di destra mentre alcuni metri più in basso, sulla spalletta di una probabile torretta rettangolare, è un'edicola votiva con affresco raffigurante una Pietà. Da questo punto possiamo decidere se continuare nel nostro itinerario generale oppure fare una deviazione ed accedere alla parte alta del paese (vedi itinerario 6). Proseguendo la discesa per Via Marconi, antica Costa di Capperoni, s'incontra sulla destra, Via dello Spedale. Qui sorgeva l'antico Spedale San Donato, un rifugio per viandanti e pellegrini, posto fuori dalla mura. Scendiamo per il Vicolo dello Spedale e giungiamo nei pressi della Porta di Finoglio. La porta aveva carattere di dogana e fu edificata dopo il 1500, probabilmente al tempo dei Medici che lasciarono un loro stemma sulla spalletta della porta. Oggi resta solo una lapide a ricordo sia della porta che dello stemma. Percorriamo a ritroso Via di Finoglio e giungiamo a Piazza Luca Contile, in antico Piazza Parè o del Parere. La tradizione vuole che in questa piazza fossero prese le decisioni importanti per la Comunità. Nell'angolo sinistro della prima casa si trova un affresco della Madonna del Buon Consiglio. All'angolo opposto della medesima casa, ai pieedi della discesa, rivolto in direzione della piazzetta, è posto, all'altezza degli occhi, un piccolo stemma delle Poste del Granducato di Toscana che ci ricorda essere qui stata la Stazione di Posta. In direzione della Torre del Rivellino, appena imboccata Via Beltrami. antica Via del Moro, sulla destra è un vicoletto ricavato fra Palazzo Minutelli e Palazzo Vitelli. E' Via Cherubini, ancora nota come Vicolo dell'Osteriaccia, perchè già in antico vi sorgeva una delle Osterie di Cetona.

 

 

{gallery}itinerario3{/gallery}

  1. Ass.ni Ricreative
  2. Ass.ni Sportive
  • 1
  • 2
Prev Next

Gemellaggio Cetona Le Beausset

01-08-2012 Hits:4496 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Gemellaggio Cetona Le Beausset

L’Associazione Amici del Gemellaggio di Cetona è un’associazione di volontariato costituitasi il 28 giugno 2012 per concorrere senza fini di lucro alla conoscenza, alla tutela e alla valorizzazione delle iniziative...

Read more

Compagnia Teatrale l'Orto del merlo

01-08-2012 Hits:4703 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Compagnia Teatrale l'Orto del merlo

La Compagnia Teatrale de “L’orto del Merlo” si è costituita nel novembre 2002 per allestire a Cetona spettacoli ed eventi culturali legati alla prosa e al teatro. Tra le finalità...

Read more

Centro sociale e ricreativo anziani

27-08-2012 Hits:49120 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Centro sociale e ricreativo anziani

IL CENTRO SOCIALE RICREATIVO ANZIANI CETONA,  è stato costituito da un gruppo spontaneo di anziani e meno anziani di Cetona, nell’anno 1998.Nell’anno corrente conta n° 240 associati, la sede sempre...

Read more

Corsa delle brocche e rievocazione stori…

25-07-2012 Hits:12042 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Corsa delle brocche e rievocazione storica

La corsa delle brocche è una gara particolare, caratterizzata da sincronismo, resistenza e forza fisica. La manifestazione inizia con un corteo storico seguito dalla prova femminile, le donne porteranno le brocche...

Read more

Banda Comunale Arturo Toscanini

30-08-2012 Hits:3960 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Banda Comunale Arturo Toscanini

La  banda prende il nome dal grande Maestro Arturo Toscanini che fu ospite nel piccolo paese di PIAZZE più volte negli anni 1932 e 1933 a farsi curare dal  medico...

Read more

Citema

01-08-2012 Hits:4371 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Citema

La Città Europea dei Mestieri d'Arte   Polo europeo d’incontro e di scambi dei mestieri d’arte e del design Fondata nel 2006, la Città Europea dei Mestieri d’Arte (CITEMA) è un’associazione culturale e...

Read more

Piazze 2000

08-08-2012 Hits:4437 Ass.ni ricreative www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Piazze 2000

Associazione "PIAZZE 2000" Ha sede nel vecchio complesso parrocchiale, composto dalla chiesa dedicata a S. Lazzaro e l' abitazione del Parroco. La chiesa,risalente al 16mo secolo, è stata fino agli anni 60...

Read more
  • 1
  • 2
Prev Next

Ass. sportiva CETONA 1928

17-06-2015 Hits:28210 Ass.ni Sportive www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Ass. sportiva CETONA 1928

Agli operai che nel 1928 iniziarono, sotto la guida di Umberto Calzoni, gli scavi a Belverde, piaceva giocare a pallone e così, dopo aver fatto chissà quante partitelle tra loro...

Read more

Associazione Pesca sportiva "Arunte…

29-08-2012 Hits:4642 Ass.ni Sportive www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Associazione Pesca sportiva "Arunte"

Il lago Arunte è un laghetto di pesca sportiva situato nel comune di Cetona a breve distanza dal confine con il comune di Chiusi.   REGOLAMENTO LAGO ARUNTE L’accesso e la pesca...

Read more

Gruppo Pattinatori Cetona

01-08-2012 Hits:2517 Ass.ni Sportive www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Under Construction

Read more

Atletico Piazze

01-08-2012 Hits:33383 Ass.ni Sportive www.cetona.org - avatar www.cetona.org

storia dell'Atletico Piazze, medagliere e risultati

Read more

Gruppo dilettantistico Pattinatori Ceton…

01-08-2012 Hits:32570 Ass.ni Sportive www.cetona.org - avatar www.cetona.org

Pattinatori

Read more

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information